Sant’Ulrico di Augusta

Vita e opere di Sant’Ulrico di Augusta, Vescovo, patrono di Lavis, San Dorligo della Valle, Pavia di Udine, Ortisei, Nova Ponente, Aiello del Friuli, Nalles, Plaus, Frassilongo e protettore dalla rabbia.

Nascita: 890 circa, Germania

Morte: 4 luglio 973, Augsburg, Germania

Ricorrenza: 4 luglio

Canonizzazione: 31 gennaio 993, Roma, papa Giovanni XV

Biografia: primo santo ad essere stato canonizzato da un papa.

Dopo essere stato fino al 908 nell’abbazia di San Gallo, grazie all’influenza dello zio duca di Svevia Burcardo II, nel 923 fu eletto vescovo della diocesi di Augusta da Enrico I di Sassonia.

Migliorò la condizione del clero e rafforzò l’osservanza delle leggi della chiesa; allo fece inoltre costruire numerose chiese e compì varie visite pastorali. All’epoca delle invasioni magiare nei territori di Baviera e Svevia, Ulrico fece fortificare la città tedesca ed in seguito fece ricostruire le chiese distrutte negli scontri.

Nel 954 fu tra gli artefici della pace intercorsa tra Liudolfo di Svevia ed il padre di questi, Ottone I, che gli concesse di battere moneta; Ulrico partecipò anche a quattro sinodi: a Ingelheim nel 948 e nel 972, ad Augusta nel 952 e a Roma nel 972.

Lascia il tuo commento, richiesta, preghiera

Lascia un commento

Search
Generic filters