Pieve di Santa Maria Assunta a Chianni

Scopri tutte le informazioni su Pieve di Santa Maria Assunta a Chianni, chiesa parrocchiale nel comune di Gambassi Terme.

Vi forniamo tutte le informazioni sulle parrocchie di Firenze e provincia.

Pieve di Santa Maria Assunta a Chianni

Via Volterrana Nord Gambassi Terme

  • Tel:
  • Email:
  • Sito:

Orari Messe

  • Lunedì-Venerdì:
  • Sabato:
  • Domenica e Festivi:

Info

Storia

La Pieve di Santa Maria Assunta a Chianni di Gambassi Terme si trova lungo una delle direttrici della via Francigena, percorso che Sigerico, arcivescovo di Canterbury, attraversò tra il 990 e il 994, identificando questo luogo come la XX tappa del suo itinerario di ritorno da Roma verso l’Inghilterra, definendolo “Sancte Maria Glan”. Fino al XIII secolo, il borgo di Chianni e la sua chiesa furono sotto il controllo del vescovo di Volterra, nonostante i conflitti con i conti Cadolingi e il comune di San Gimignano. Nel 1061, la chiesa era dotata di un chiostro, sebbene non sia chiaro se fosse nella stessa posizione dell’attuale struttura, dato che nel 1210 viene menzionato il “podere Pieve vecchia”. La costruzione attuale risale al 1200, quando il complesso fu ristrutturato, mantenendo solo il transetto della chiesa precedente.

Nel XIII e XIV secolo, la pieve non era particolarmente ricca nonostante i suoi vasti territori e privilegi papali. Nel 1301, Papa Bonifacio VIII revocò i beni e i privilegi precedentemente concessi. Diversi rettori sono ricordati nei documenti storici, tra cui il pievano Benni di Ugolinello di Ranuccino nel 1182 e Jacopo arciprete nel 1252. Nel XIV secolo, il comune di Gambassi regolava la vita della pieve attraverso i suoi statuti.

Architettura

La chiesa è a tre navate con transetto e presenta elementi architettonici influenzati dallo stile della Cattedrale di Volterra. La facciata in arenaria gialla si distingue per una partizione orizzontale e verticale che scandisce i tre piani. Il primo ordine contiene un portale con tre archi sostenuti da lesene e colonne, con influenze pisane e volterrane. Il secondo ordine presenta una galleria cieca con colonne e capitelli consunti. Nel terzo ordine, gli elementi sono in gran parte opere di restauro.

Il lato settentrionale della chiesa presenta finestre e monofore, con il secondo piano realizzato in laterizio. Il transetto conserva tracce dell’originale tribuna romanica, mentre la scarsella è stata aggiunta nel XVI secolo. Il lato meridionale è aperto da monofore e porte che conducono al chiostro e alla canonica.

All’interno, la chiesa è suddivisa in tre navate con sei campate, illuminate debolmente da monofore nel cleristorio e nella zona presbiteriale. I capitelli delle colonne, tutti diversi tra loro, riflettono stili volterrani e transalpini. Il capitello più interessante è quello della seconda colonna di sinistra, firmato da Johannes Bundivulus.

Il presbiterio, sopraelevato di sei gradini, presenta una parete di fondo con quattro absidiole non visibili all’esterno. Originariamente, al centro si apriva un’abside semicircolare.

Religione

La Pieve di Santa Maria Assunta ha avuto un ruolo significativo nella comunità religiosa di Gambassi Terme. Nel XIV secolo, ospitava due compagnie religiose: la Compagnia di Santa Croce fondata nel 1348 e la Compagnia di Santa Maria nel 1360. Il comune di Gambassi, attraverso i suoi statuti, regolava la vita della pieve e il mantenimento dell’edificio.

Nel XV secolo, la chiesa fu visitata più volte dal vescovo di Volterra, con relazioni che documentavano lo stato della struttura. La chiesa subì diverse ristrutturazioni nel corso dei secoli, con lavori significativi nel 1520, intorno al 1550, nel 1782 e nel 1842. Dichiarata monumento nazionale nel 1879, subì restauri per eliminare le aggiunte barocche.

Opere d’Arte

All’interno della pieve si trova una copia secentesca attribuita a Francesco Curradi della Pala di Gambassi di Andrea del Sarto, oltre a dipinti di Cosimo Daddi e Giuseppe Arrighi.

La Pieve di Santa Maria Assunta a Chianni rappresenta un importante esempio di architettura religiosa medievale, con una ricca storia legata alla via Francigena e un ruolo significativo nella comunità locale di Gambassi Terme.

Lascia il tuo commento, richiesta, preghiera

Lascia un commento

Search
Generic filters