Chiesa di Santa Maria Apparente

Scopri tutte le informazioni su Chiesa di Santa Maria Apparente , chiesa parrocchiale nel comune di Napoli.

Vi forniamo tutte le informazioni sulle parrocchie di Napoli e provincia.

Chiesa di Santa Maria Apparente

Corso Vittorio Emanuele 196 Napoli

Orari Messe

  • Lunedì-Venerdì:
  • Sabato:
  • Domenica e Festivi: 7:30, 9:30, 10:30, 12, 13, 18:30

Info

La chiesa è conosciuta come Santa Maria Apparente, un nome che trae origine da un evento miracoloso narrato dalla tradizione locale. Si racconta che alcuni pescatori, persi in mare durante una notte tempestosa, furono guidati al sicuro dalla visione di una luce divina che “apparve” sul colle dove oggi si erge la chiesa. Questo episodio ha lasciato un’impronta così profonda nella comunità che il termine “apparente” fu adottato per descrivere questo luogo sacro.

L’origine di Santa Maria Apparente risale al 1581, quando Padre Filippo da Perugia istituì la struttura per ospitare un’immagine sacra della Vergine, precedentemente collocata in una semplice edicola. Il compito di progettare la chiesa fu affidato a Gian Battista Cavagna, un architetto che ha impresso la sua visione artistica in questo importante luogo di culto. Accanto alla chiesa, Padre Filippo fece costruire un convento, ampliando il complesso religioso e arricchendone la funzione sociale.

La chiesa di Santa Maria Apparente è caratterizzata da una pianta a croce greca, un elemento che testimonia lo stile architettonico rinascimentale e barocco. Sopra l’ingresso principale si trova la cantoria, che ospita un organo del Seicento di notevole valore artistico, arricchendo così l’ambiente con la sua presenza maestosa e la sua acustica eccellente.

All’interno della chiesa, l’altare maggiore è dominato da una tela di Giulio dell’Oca del 1611, che rappresenta la Vergine con i Santi Antonio e Francesco, con una suggestiva raffigurazione della collina di Sant’Elmo sullo sfondo. Oltre a quest’opera, la chiesa conserva una Crocifissione attribuita a Onofrio Palumbo e un San Samuele di Francesco De Maria. Gli altri dipinti presenti, sebbene di attribuzione incerta, contribuiscono a creare un ambiente ricco di storia e spiritualità.

Il convento annesso alla chiesa ha avuto una storia altrettanto variegata. Dopo aver servito come luogo di vita monastica, è stato trasformato in carcere e successivamente in “Palazzo degli Ufficiali”. Oggi, questa struttura è stata convertita in abitazioni private, testimoniando un’evoluzione sociale e architettonica che riflette i cambiamenti della città stessa.

2 Commenti
  1. Rispondi
    Gianfranco Calicchio Aprile 14, 2024 at 8:29 am

    Non riesco a trovare gli orari delle messe domenicali

    • Salve Gianfranco, abbiamo aggiunto gli orari delle messe festive, secondo le indicazioni in nostro possesso. Per ulteriori info e aggiornamenti, le consigliamo di contattare la parrocchia ai riferimenti telefonici o e-email.

      Saluti,
      Redazione

Lascia un commento

Search
Generic filters