Collegiata di “San Michele Arcangelo”

Scopri tutte le informazioni su Collegiata di “San Michele Arcangelo”, chiesa parrocchiale nel comune di Panicale.

Vi forniamo tutte le informazioni sulle parrocchie di Perugia e provincia.

Collegiata di San Michele Arcangelo

Piazza S. Michele, 1/A, 06064 Panicale PG

Orari Messe

  • Lunedì-Venerdì:
  • Sabato:
  • Domenica e Festivi:

Scheda

La Collegiata di San Michele Arcangelo, situata nel pittoresco borgo di Panicale, in Umbria, è un monumento di straordinaria bellezza e ricchezza storica e artistica, la cui fondazione si colloca tra il X e l’XI secolo. Questo edificio di culto ha subito nel corso dei secoli vari interventi che ne hanno plasmato l’aspetto attuale: un significativo ampliamento nel 1546 e ulteriori lavori di restauro e ristrutturazione alla fine del XVII secolo hanno conferito alla chiesa la sua forma odierna, unendo armoniosamente elementi rinascimentali nella facciata a un interno riccamente decorato in stile barocco.

L’interno della Collegiata custodisce tesori d’arte di inestimabile valore. L’abside ospita un’affascinante rappresentazione dell’Annunciazione, un affresco che, sebbene attribuito a Masolino da Panicale, sembra essere opera di un artista locale, manifestando uno stile tardo gotico di dubbia maestria. Altrettanto degno di nota è un crocifisso ligneo del Cinquecento, caratterizzato dalle braccia snodabili, utilizzato storicamente nelle processioni della settimana santa, testimoniando la profonda vena spirituale e devozionale che attraversa la comunità di Panicale.

Le pareti della chiesa sono adornate da sei medaglioni affrescati nel Seicento, che narrano un ciclo di Storie di Maria, arricchendo ulteriormente il patrimonio artistico del luogo. Tra le opere d’arte presenti, spicca la pala della Natività, conosciuta come L’adorazione dei pastori, capolavoro del 1519 di Giovanni Battista Caporali, discepolo del Perugino, che incanta i visitatori con la sua sublime esecuzione.

Altri notevoli dipinti arricchiscono gli altari della Collegiata, tra cui una Crocifissione circondata dai santi Ignazio di Lojola, Filippo Apostolo, Francesco Saverio e Girolamo, attribuita a Bartolomeo Barbiani intorno al 1640, e il San Pellegrino di Tommaso Conca, che testimoniano la vivacità culturale e artistica che ha caratterizzato Panicale nel corso dei secoli.

Di particolare interesse è anche l’organo Morettini, datato 1835 e sapientemente restaurato grazie agli sforzi della Libera Associazione Pan Kalon. Questo strumento, celebre per la sua qualità sonora, viene messo in risalto ogni estate durante il Festival Organistico Morettini, evento che attira appassionati di musica e cultura da varie parti, sottolineando il legame indissolubile tra la Collegiata e la vita culturale e spirituale di Panicale.

Lascia il tuo commento, richiesta, preghiera

Lascia un commento

Search
Generic filters